Stampa
Categoria: News
Visite: 819

Nella riunione del 10 giugno u.s. UIL, CISL e CISAL, hanno siglato l’Ipotesi di Contratto Integrativo per il Personale delle Aree 2013.
Ricordiamo che prima di procedere alla stipula il CCI deve essere inviato al Collegio dei Revisori dei Conti dell’ACI e ai Ministeri vigilanti per l’approvazione.
Di seguito, riportiamo, alcune novità introdotte nel contratto che, sostanzialmente, ricalca l'impianto del CCI 2012.
I Responsabili di struttura e i Vicari rientrano a pieno titolo nel fondo di produttività bimestrale.
La retribuzione, di conseguenza, risulta così composta:
• posizione organizzativa e indennità erogate con cadenza mensile;
• la quota di produttività, cui accedono con un valore della scala parametrica appositamente previsto e pari a 79,00 con cadenza bimestrale.
Nel contratto è previsto un rinvio alla nuova definizione delle posizioni organizzative anche con riferimento alle procedure di conferimento dell'incarico per renderle coerenti al nuovo sistema organizzativo previsto dall' Ordinamento dei Servizi approvato recentemente.
Nessuna novità è stata introdotta rispetto al calcolo e al pagamento dello standard con riferimento al restante personale.
In merito alle prestazioni di lavoro straordinario è stato specificato che devono essere preventivamente autorizzate dal Direttore previa informativa alle RSU e alle OO.SS territoriali.
Lo straordinario non è utilizzabile per il Progetto Trasportaci.
Per quanto attiene al Progetto Nazionale per l'innovazione e la qualità dei servizi gli uffici provinciali devono realizzare 3 attività a ciascuna delle quali è attribuito un peso percentuale.
1) Progetto a domicilio – peso percentuale 30 - (negli uffici in cui c'è un esiguo numero di accessi - inferiore a 5 - sarà necessario per raggiungere l'obiettivo adottare delle iniziative comunicazionali);
2) Progetto Trasportaci Sicuri – peso percentuale 30 - (1 iniziativa divulgativa e 3 corsi);
3) Customer satisfaction – peso percentuale 40.
La realizzazione dei 3 progetti darà accesso al 100% del budget assegnato all'ufficio.
Si richiama l’attenzione delle RSU nel controllo sulla attuazione dei progetti dal momento che in alcuni uffici l’anno scorso si sono verificati dei problemi.
Vi ricordiamo che il Responsabile dell'ufficio in sede di contrattazione decentrata dovrà definire preventivamente con le RSU e le OO.SS. territoriali i criteri di attuazione dei progetti e dare informativa trimestrale agli stessi sullo stato di avanzamento delle attività.
Evidenziamo, inoltre, che qualora l'ufficio ritenga di non poter raggiungere uno o più obiettivi per situazioni di criticità eccezionali, queste debbono essere comunicate, tempestivamente, alla Direzione del Personale, previa informativa alle RSU .
I Responsabili di struttura e i Vicari accedono alla distribuzione dei residui ove il peso delle iniziative progettuali realizzate non risulti inferiore al 60% dei progetti assegnati.
Vi invieremo il testo del contratto non appena disponibile e rimaniamo a vostra disposizione per ogni ulteriore necessità di chiarimento.
Cordiali saluti
SEGRETERIA NAZIONALE
UILPA ACI ACP