Stampa
Categoria: News
Visite: 769

Nell’incontro di stamattina il Vertice dell’Ente ha esposto le linee generali sulle quali si articolerà il piano triennale dell’ACI. Tali linee verranno esplicitate in un documento che sarà consegnato, in bozza, alle OO.SS. scriventi, per le dovute considerazioni e suggerimenti, nel corso del prossimo incontro previsto per il 5 febbraio p.v.
L’obiettivo primario di tale piano è il raggiungimento del pareggio di bilancio per l’anno 2013.
Il piano, dovrebbe prevedere la riorganizzazione della Federazione, delle società collegate e dell’assetto interno dell’Ente, anche attraverso la reinternalizzazione di alcune attività.
Nell’ottica del contenimento dei costi sarà necessaria una governance delle società e della Federazione più stringente ed efficace.
Le scriventi, sull’intero piano triennale, si riservano di esprimere le proprie valutazioni dopo che sarà stato consegnato il documento.
Nel corso dell’incontro le OO.SS hanno chiesto delucidazioni in merito al fatto che nei DPCM emanati, venerdi scorso, dalla Funzione Pubblica sulle riduzioni delle dotazioni organiche, in applicazione dell’art. 2 della Legge 135/2012, non è presente l’ACI.
Le scriventi hanno fatto notare che “l’assenza” del DPCM sull’ACI può avere riflessi sul nuovo assetto organizzativo dell’Ente e di conseguenza sul Piano Triennale. Quale è la dotazione organica che deve essere considerata quella effettiva o quella determinata in applicazione della norma e quindi con il taglio?
L’ACI non è nel DPCM perché al nostro ente non si applicano tali disposizioni?
L’Amministrazione si è riservata di approfondire l’argomento e di dare risposta non appena possibile.
Vi terremo tempestivamente informati sull’esito del prossimo incontro nel quale dovremmo avere le soluzioni ai numerosi quesiti ancora rimasti irrisolti.
Cordiali saluti
FP CGIL ACI FP CISL ACI UILPA ACI ACP CISAL FIALP ACI USB PI ACI
D.Figliuolo M.Semprini S.Pagani L. De Santi R.Sirano